9b0a9630
 
9b0a9610

Installazione “ Dialoghi tra solidi e materia” a cura di Antonio Lupi

Dall'incontro del “frate matematico" Luca Pacioli e del “genio" Leonardo da Vinci si ha la prova di come l'applicazione dello studio della geometria solida e della sezione aurea possa diventare l'occasione per creare un’opera d'arte. Luca Pacioli scrisse il Trattato “De Divina Proportione” e commissionò a Leonardo il “design” delle illustrazioni. Ne derivò un’affascinante serie di figure geometriche tutte accomunate dall’idea della perfezione. I solidi della “Divina Proporzione" racchiudono in sé anche le regole della fisica del baricentro perchè sono appesi a un filo in un gioco prospettico e di colori.

Il disegno per Leonardo è strumento di indagine e riflessione, ma anche il materializzarsi del pensiero stesso mentre si sta sviluppando, e diventa così espressione diretta e spontanea dei suoi ragionamenti: il disegno è il luogo in cui arte e scienza si incontrano per comprendere il mondo. Leonardo utilizzò un approccio geometrico per riprodurre le forme della Natura, capirne e descriverne i movimenti, quasi a rappresentare l’ “anima" racchiusa nella materia.

(concept a cura di M.Desideri, G. Zeloni)

 
Vert2 ridimensionato2
 
Vert1 ridimensionato
9b0a9573

9b0a9586

Img 3101

Img 3122
Img 3143
 
Img 20190523 wa0000
 
9b0a9563
Img 20190523 wa0001
Img 20190523 wa0002