antoniolupi si conferma come attore sempre più proiettato al mondo dell'architettura e della progettazione. L'azienda è in grado di mettere a disposizione degli studi di architettura e dei propri clienti un servizio sempre più puntuale e un supporto preciso ed affidabile.L'attenzione si concentra sulla presentazione dei nuovi progetti per il 2017 nati dalla creatività di Ivano Vianello Rosa Braga, designer neofiti per antoniolupi e dalla collaborazione consolidata con Nevio Tellatin.

Il filo conduttore che accomuna tutti i lavori di antoniolupi è sicuramente l'eleganza progettuale. Lo stile unico di tutti i nuovi progetti è coerente con l'identità del marchio,condivisa da tutta la gamma degli oggetti in produzione.

 

W_SLOT
Design Nevio Tellatin
Slot è il lavabo antoniolupi in Corian, presentato nel 2002 che ha cambiato il modo di concepire il lavabo, ha ridefinito l’archetipo di un suo componente meramente funzionale trasformandolo in strumento compositivo del progetto, ha sancito l’inizio di un nuovo percorso, quello del minimalismo assoluto. Icona del minimalismo nell'ambiente bagno, diventa una piccola architettura conW_SLOT. La plasticità dei pieni e vuoti e il contrasto tra il piano orizzontale e la boiserie sposano la razionalità e l'essenzialità del disegno perfettamente riconoscibile e caratterizzato di Slot. La rubinetteria integrata nella boiserie in Corian rendono il lavabo ancora più rigoroso, essenziale e moderno.


Il Corian come materiale d’elezione con il suo uniforme candore e la setosa superficie da toccare, il disegno come regola da seguire. Forme nette, linee squadrate, spigoli vivi e ampiezza dei bordi ma soprattutto totale assenza della piletta, del troppopieno, di tutto ciò che in qualche modo può offuscare la perfetta estetica dell’oggetto. Rimane una fessura, un taglio nella parte posteriore del bacino, un apertura sottile che corre lungo tutto lo sviluppo del lavabo e accoglie l’acqua grazie all’impercettibile inclinazione del fondo, nascondendo alla vista il sifone integrato. Le parti tecniche sono invisibili, l’acqua defluisce lungo una scanalatura lineare, l’immagine del lavabo rimane pulita, assoluta, essenziale.

LAVANDINO
Design Francesca Braga Rosa e Ivano Vianello
La semplicità di un foglio piegato e la purezza dell'acciaio inox sono l'ispirazione della progettazione del lavabo. Il lavandino è realizzato da un unico foglio in acciaio inox, tagliato, piegato e saldato. La piletta ribassata completa l’oggetto. La leggerezza e minimalismo del progetto si esprimo visivamente grazie alla sospensione a parete. 


"Lavandino"è un lavabo integrato nella parete, solo il piano piegato in acciaio rivela la sua presenza. Il lavandino è sospeso da terra e fissato a muro tramite un telaio, che funge da dima per la finitura, e che consente l’alloggio della cartuccia del rubinetto; un portellino magnetico, forato per l’inserimento del rubinetto, viene applicato per finire l’oggetto.